AdiconsumArchivioI nostri servizi

La Conciliazione Paritetica come strumento di tutela per i consumatori

Da 28 Ottobre 2014 Nessun commento

Molti consumatori si rivolgono ad Adiconsum nella nostra sede territoriale di Vicenza per segnalare i loro problemi, in particolare riguardanti la fatturazione, l’applicazione delle condizioni contrattuali e per altre problematiche relative ai servizi forniti da Acque vicentine. In alcuni casi, dopo il reclamo, i problemi si risolvono, ma non sempre le controversie trovano una soluzione soddisfacente per il consumatore.
A tale proposito Adiconsum Vicenza e Adiconsum Veneto, assieme a Federconsumatori, hanno sottoscritto un protocollo di conciliazione paritetica con Acque Vicentine. La conciliazione paritetica è uno strumento che consente una risoluzione extra-giudiziale delle controversie insorte tra i clienti e la società Acque vicentine; è gratuita e i tempi della procedura sono brevi.
I consumatori possono attivare la conciliazione paritetica nei seguenti casi:

– perdite occulte;
– ricostruzione dei consumi per contestazioni di fatture;
– rateazioni di fatture elevate rispetto la media degli ultimi due anni;
– disservizi relativi alla mancata osservanza delle clausole del contratto di fornitura o altre questioni riguardanti i contratti.

Per poter attivare la procedura è necessario aver prima inviato un reclamo scritto direttamente ad Acque vicentine. Nel caso in cui la Società risponda in modo negativo o la risposta sia ritenuta dal Cliente insoddisfacente, oppure nel caso in cui la Società non risponda nel termine di 30 giorni dall’inoltro del reclamo, il Cliente potrà richiedere la conciliazione. Il caso sarà trattato da due conciliatori: uno nominato dall’associazione dei consumatori, che rappresenta il Cliente, e uno nominato da Acque vicentine.
La procedura della Conciliazione si conclude di norma entro 90 giorni dal ricevimento della domanda di Conciliazione con la stesura di un verbale di conciliazione, che, se accettato dal Cliente, avrà valore di transazione ai sensi dell’art. 1965 del codice civile, in caso contrario verrà invece sottoscritto un verbale di mancato accordo e il consumatore potrà adire alla via giudiziale.
Adiconsum invita i consumatori a contattare le associazioni dei Consumatori firmatarie dell’accordo per informazioni, per il controllo delle bollette e per attivare la procedura di conciliazione, in caso di contenziosi non risolti con il reclamo.

Adiconsum sede provinciale in Via Carducci, 23

Per appuntamenti telefonare allo 0444 228711-228731

indirizzo mail: adiconsum.vicenza@cisl.it

Mario Carollo
Presidente Adiconsum Vicenza

lascia un commento