ArchivioAttività sindacali ed eventi FNPFNP news

IRPEF – IUC – IMU – TASI – TARI: Le Famiglie e le Persone più disagiate devono essere tutelate. Le proposte di CGIL – CISL – UIL

IRPEF – IUC – IMU – TASI – TARI
Le Famiglie e le Persone più disagiate devono essere tutelate.

La legge di stabilità 2014 ha previsto l’istituzione della nuova Imposta Unica Comunale che, se non adeguatamente modulata nelle varie articolazioni, rischia di colpire ulteriormente le famiglie più disagiate. Stesso ragionamento vale per le Addizionali IRPEF che se non sono graduate progressivamente vanno a pesare in modo iniquo sui redditi più bassi.

Al fine di garantire una maggiore equità è necessario che nei Regolamenti che disciplinano l’applicazione della IUC siano previste riduzioni ed esenzioni che tengano conto della capacità contributiva della famiglia con l’applicazione dell’ISEE.

Inoltre, al fine di evitare ulteriori appesantimenti burocratici nei confronti dei cittadini, è opportuno che le Amministrazioni stabiliscano scadenze temporalmente uguali per il pagamento delle imposte.

Per questo le Organizzazioni CGIL CISL UIL di Vicenza hanno aperto un confronto con i Comuni del Territorio nella fase in cui si stanno predisponendo i bilanci preventivi, con l’obiettivo di perseguire una più equa ripartizione del carico fiscale a carico di cittadini e famiglie.

Le proposte di CGIL CISL UIL

Addizionale IRPEF

I Comuni possono applicare l’aliquota in maniera differenziata prendendo come riferimento gli scaglioni di reddito fissati a livello nazionale, salvaguardando il principio della progressività.

Imposta Unica Comunale IUC

 IMU Agevolazioni:
Unità immobiliare di anziani e disabili ricoverati in modo permanente (purché non locata); Unità immobiliare concessa ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale purché l’immobile abbia una rendita catastale non superiore a 500 euro oppure un ISEE non superiore a 15.000 euro annui.
Unità immobiliare affittata: abbassamento dell’aliquota base come incentivo alla locazione.

 TASI Agevolazioni:
Prima abitazione: non superamento dell’aliquota base dello 0,1%; Unità immobiliare (non locata) di anziani e disabili ricoverati in modo permanente; Reddito familiare: Definizione riduzioni percentuali che tengano conto della capacità contributiva delle famiglie misurata con l’ISEE.

 TARI Agevolazioni:
Reddito familiare: Definizione riduzioni percentuali che tengano conto della capacità contributiva delle famiglie misurata con l’ISEE; Tutte le riduzioni facoltative previste per legge (unico occupante, abitazioni a disposizione, fabbricati rurale, etc.) sono concesse tenendo conto della capacità contributiva delle famiglie valutata tramite l’ISEE.

Vicenza, maggio 2014

scarica QUI il volantino CGIL-CISL-UIL sulla fiscalità locale.

lascia un commento