CAF CislI nostri servizi

ESENZIONE CANONE RAI 2016

Per il 2016 il canone annuo ordinario è stato ridotto a 100 euro ed è dovuto da chiunque detenga un apparecchio televisivo.
La detenzione dell’apparecchio si presume nel caso in cui esista una utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la sua residenza anagrafica.
Il pagamento del canone avverrà mediante addebito nella fattura per i titolari di utenza di fornitura di energia elettrica.

ESENZIONE PAGAMENTO CANONE RAI
COME FARE

Nel caso di esonero dal pagamento del canone di abbonamento alla televisione per uso privato l’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento del 24 marzo 2016 prot. n. 45059, ha definito le modalità operative per la presentazione di una dichiarazione sostitutiva.
A cosa serve la Dichiarazione Sostitutiva?
Tale modalità serve a comunicare all’Agenzia delle Entrate di essere esonerati dal pagamento del canone RAI.
Chi può utilizzare la Dichiarazione Sostitutiva?
Esclusivamente i titolari di un’utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale.
In quali casi si può presentare la Dichiarazione Sostitutiva?
– Nell’abitazione/i in cui il dichiarante è intestatario di un’utenza elettrica NON C’E’ ALCUN APPARECCHIO TV.
– Nel caso ci siano più utenze elettriche con intestatari diversi presso la stessa abitazione.
Fino a quando si può presentare la Dichiarazione Sostitutiva?
Per poter usufruire del beneficio per l’intero anno 2016 la dichiarazione deve essere presentata entro il 30 aprile (10 maggio se l’invio avviene telematicamente).
Rimane invariata la richiesta di esenzione per i contribuenti sopra i 75 anni con reddito inferiore a 6.713,00 euro.
Come fare?
Il Caf Cisl del Veneto è a Tua completa disposizione per accompagnarTi in tutti gli adempimenti necessari all’elaborazione ed invio del modello di dichiarazione sostitutiva.

 

PASSA AL CAF CISL, CONVIENE!
prenota il Tuo appuntamento su www.cafcislveneto.it

lascia un commento